Mammografia

Presso il CDM Anxur, a Terracina in provincia di Latina, è possibile eseguire la mammografia potendo contare su tutto il meglio che la tecnologia attualmente propone. L’esame, consigliato tra il 4° e il 12 giorno del ciclo mestruale, va a verificare che la situazione sia sotto controllo ma il suo scopo principale è eventualmente diagnosticare precocemente un tumore al seno: tramite un mezzo diagnostico altamente sofisticato, infatti, è possibile visualizzare anche i noduli di piccola dimensione, impossibile da rilevare con il palpeggio.

Effettuare la mammografia nel periodo iniziale delle mestruazioni consente di svolgere l’esame in maniera più accurata e meno fastidiosa, in quanto la mammella è meno congesta; a completamento di tutto, spesso si affianca uno studio ecografico: ad ogni modo, la procedura viene stabilita dallo specialista incaricato. Presso il centro diagnostico è presente un sistema di mammografia a basso dosaggio con tecnologia digitale, che permette di effettuare al meglio il servizio nella maniera meno invasiva possibile.

È consigliabile effettuare la prima mammografia nel periodo 35-40 anni; successivamente, l’esame andrebbe ripetuto ogni 1-2 anni, in base alle caratteristiche della persona, della mammella e della “storia clinica” dei familiari della paziente.

MAMMOGRAFO SELENIA DIMENSIONS CON TOMOSINTESI (HOLOGIC)

Il CDM Anxur è da sempre in prima linea nella lotta contro il cancro al seno e ulteriori passi in avanti sono stati fatti in questa direzione grazie all’acquisto di un macchinario di ultima generazione: il Mammografo Selenia Dimensions con Tomosintesi (Hologic). Questo nuovo strumento permette di accertare tumori al seno, anche in fase precocissima consentendo un studio stratigrafico della mammella. La ricostruzione stratificata, ottenibile con la tomosintesi, riduce od elimina del tutto i problemi causati dalla sovrapposizione dei tessuti per un risultato diagnostico più efficace. Grazie alla combinazione di immagine acquisite, permette di localizzare lesioni mammarie che possono sfuggire alla mammografia tradizionale.

La mammografia digitale con tomosintesi è consigliata alle donne over 40, completando l’indagine diagnostica con un’ecografia bilaterale al seno e per quelle pazienti over 35 che sono reputate soggetti a rischio tumore per una ereditarietà genetica. Al di sotto della soglia dei 35 anni si tende a preferire l’ecografia come strumento diagnostico, a meno che non sia il radiologo a chiederlo espressamente.

I Vantaggi
Il rivoluzionario Mammografo Selenia Dimensions con Tomosintesi (Hologic) fornisce immagini eccezionalmente nitide e il passaggio immediato tra modalità 2D e modalità 3D. Un aumento del 41% nel rilevamento di lesioni al seno invasive, diminuzione fino al 40 % dei richiami dei falsi positivi riducendo al minimo l’ansia per le pazienti e i costi non necessari, la più veloce scansione in Tomosintesi, in meno di 4 secondi. Garantisce una migliore valutazione, rispetto alla mammografia classica, sia del seno denso, tipico della donna giovane, che a prevalente componente adiposa, consentendo una migliore capacità di individuazione di lesioni di piccole dimensioni, che possono talvolta sfuggire alla mammografia 2D. Inoltre l’apparecchiatura consente un minor tempo in compressione per migliorare il comfort della paziente riducendo il rischio di artefatti da movimento.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi